The MET Gala 2017

All I want is draw.

And, since any occasion is good to find inspiration, is that time of the year for the post dedicated to the MET Gala.

The theme was Rei Kawakubo / Comme des Garçons : Art of the In-Between and my Muse for this 2017  is the beautiful Lily Jane Collins (wearing Giambattista Valli) and the illustration that you can find on top of this post is inspired by her.

MET Gala is an event where you can find the most beautiful, elegant and controversial look. On one hand, I am attracted to those kinds of events, but this leads to the restless reflection on it... all this beauty, flair and creativity, are accompanied by vanities and excesses.

Is this only a thought of mine? Or these characteristics are essential one another?

Who knows...

Anyway... Find below my favourite looks! XO

*All photos by Vogue


Tutto quello che voglio è disegnare.

E, siccome, ogni occasione è buona per trovare la giusta ispirazione, è il momento del post annuale dedicato al MET Gala.

Il tema era Rei Kawakubo / Comme des Garçons : Art of the In-Between e la mia Musa, per questo 2017, è la meravigliosa Lily Jane Collins (abito di Giambattista Valli) e l'illustrazione che trovate all'inizio di questo post è proprio ispirata a lei.

Il MET Gala è un evento dove si raccolgono i look più belli, eleganti e controversi.

Da un lato sono stimolata e attratta da questo tipo di manifestazioni, ma, allo stesso tempo, nasce in me una riflessione... a tanta bellezza, estro e creatività , si accompagnano vanità ed eccessi.

La penso così solo io? O, forse, sono caratteristiche imprescindibili l'una dall'altra?

Chissà...

A seguire, una carrellata dei look che ho apprezzato di più. XO.

Tutte le foto da Vogue

Hailey Baldwin wore a tiered Carolina Herrera look.
Selena Gomez wore a gown by Coach, teamed with Tiffany & Co. jewellery.
Evan Rachel Wood Evan is wearing a custom Altuzarra embroidered dress with high waisted tuxedo pant, embroidered pumps, and clutch. She accessorized with Fred Leighton jewelry.
Cara Delevingne in a silver Chanel suit
Celine Dion arrived in a Atelier Versace gown and Bulgari jewellery.
Hailee Steinfeld wore Vera Wang
Bee Shaffer in Alexander McQueen
Priyanka Chopra wore a Ralph Lauren Collection custom trench coat evening gown.
Daisy Ridley wears an Oscar de la Renta gown
Lily Collins wore a gown by Giambattista Valli with Tiffany & Co. jewellery
Lily Aldridge, wearing a white Ralph Lauren gown with red Balenciaga boots and Bulgari jewellery.
Karlie Kloss

Sarah Jessica Parker, Vogue and the History of Fashion

*post in italiano dopo quello inglese

Artist = creativity.

It's what you might call a gift.

But (there is a big BUT) it is not true.

Or at least, it is not true in part.

Creativity is an attitude and it needs to be fed in order to make it grows healthy and strong.

For this reason, every day, I spend some time searching for anything inspiring. I consider that as part of my job.

A while ago, I came across into a project that excited me: why wouldn't I be by reading on the same line 'Sarah Jessica Parker', 'Vogue' and 'History of Fashion'? For the 125th anniversary of Vogue, the heroine of Sex & the City (but not only ... I personally love all of her works!) is the main voice of 5 videos that narrates five decades of history of fashion.

Personally, my favorite is the one dedicated to the 20s (which you find at the beginning of this post).

The other videos of the series (you can find them here) are on the history of costume and fashion from 1892 to 1900, the 40s, 50s, and 60s.

What is your favorite?


Artista=creatività.

In molti ritengono che sia una dote innata.

Ma (c'è un grosso MA) non è vero.

O almeno in parte.

La creatività è una predisposizione e va alimentata, curata, coccolata per fa sì che cresca sana e forte.

Per questa ragione, ogni giorno, dedico del tempo alla ricerca di fonti d'ispirazione. Lo considero parte del mio lavoro.

Qualche tempo fa mi sono imbattuta in un progetto che mi ha entusiasmata: e come non emozionarsi leggendo nella stessa frase 'Sarah Jessica Parker', 'Vogue' e 'Storia della moda'? Proprio così: per il 125° anniversario di Vogue l'eroina di Sex & the City (ma non solo... personalmente adoro tutti i suoi lavori!) è la voce narrante di 5 video che raccontano differenti decadi della storia della moda.

Personalmente il mio preferito è quello dedicato agli anni '20 (che trovate all'inizio di questo post).

Gli altri video della serie (che trovate qui) sono sulla storia del costume e della moda dal 1892 al 1900, gli anni 40, 50 e 60.

Qual è il vostro preferito?