Life is Sweet

Life is Sweet is the first illustration of 2019 and of a new series based on.... sweets!

I started to work on it more than one month ago and I re-started from the very beginning three times! The fact is that I am working a lot on improving the style to make it more "me" but the problem is that I am a woman of a thousand shades so it is hard to find the right one, even for me! 

Soon available for purchase in the Shop

xoxo

Life is Sweet è la prima illustrazione del 2019 e di una nuova serie basata su.... i dolci!

Ho iniziato a lavorarci più di un mese e mezzo fa e l'ho dall'inizio ricominciata per ben tre volte! Il fatto è che sto lavorando molto per migliorare lo stile al fine di renderlo più "mio": il problema è che sono una donna dalle mille sfumature, quindi alcune volte è complicato trovare quella giusta, anche per me!

Presto disponibile per l'acquisto nello Shop

xoxo


Gotcha! Girl: Yume

*post in italiano dopo quello inglese

Many things happened since August: some concerning my private life, others my job.

Soon I will reveal everything: but all in good time.

I want to start from August when I came back to Italy to spend a few weeks on vacation and see the family.

When I left Berlin, I was tired and stressed.

2017 was hard: moving to another country, learning a new language, keep on developing my personal projects and working as a freelancer, required lots of energy and willpower!

When I left for Italy I wanted to disconnect completely from my routine: in the suitcase I put my sketchbook and the intention to stay away from any electronic device for three weeks.

No social networking.

After few days, I realized how much time and energy I was usual spending on them, often pushing into the background more important goals (such as my Gotcha project!)

I understood how much pressure to perform I had, and being able to free myself from the Like and Followers fever has been like taking off from my stomach a huge weight.

Having said this, I am ready to come back to the Social world, but with a very different mood.

From now on I will probably reduce my social activity, to dedicate more time to my creative activities.

Speaking of which, here we are at the leading news: Yume, my new illustration for the Gotcha series!

Yume in Japanese means dream.

I've always been a great dreamer and a fervent supporter of the motto "if you can dream it you can do it."

But there was a time in my life where I no longer believed in anything, and I had lost confidence in myself.

This illustration is dedicated to the rediscovered ability to dream and to believe.

But style cannot be put on one side ;)

Yume wears a gorgeous Temperley London dress from the 2017 Autumn collection.

I will continue to publish WIP updates on my Instagram, so keep following me

xo

Son successe molte cose da Agosto: alcune riguardanti la mia vita privata, altre la sfera lavorativa.

Pian piano vi svelerò tutto quanto: ma ogni cosa a suo tempo.

Voglio iniziare proprio da Agosto, quando sono tornata in Italia per trascorrere qualche settimana di vacanza e rivedere la famiglia.

Alla partenza da Berlino ero stanca e stressata.

Il 2017 è stato un anno molto faticoso: trasferirsi in un'altra nazione, imparare una nuova lingua e continuare a sviluppare i progetti personali lavorando come freelance, ha richiesto non poche energie e forza di volontà!

Quando sono partita per l'Italia ho voluto staccare del tutto: in valigia ho messo il mio sketchbook e l'intenzione di tenere ogni apparecchiatura elettronica spenta per tre settimane.

Niente social networking.

Così facendo mi sono resa conto di quanto tempo ed energie utilizzassi a questo scopo, tralasciando spesso (ahimè) obiettivi più importanti come, ad esempio, il disegno e lo sviluppo del mio progetto Gotcha!

Mi sono resa conto quanta “ansia da prestazione” avessi accumulato e liberarmi dalla febbre dei Like e dei Follower è stato come togliersi un peso dallo stomaco.

Detto questo, oggi sono pronta a tornare nel mondo Social, ma con tutt'altro spirito.

Ho deciso, d'ora in poi, di ridurre la mia attività social, per dedicare più tempo alla creazione e alla progettazione.

Quindi meno post, ma più “sostanziosi”.

A tal proposito, eccoci giunti alla notizia principale: Yume, ovvero la mia nuova illustrazione per la serie Gotcha!

Yume in giapponese significa sogno.

Sono sempre stata una gran sognatrice e una fervente sostenitrice del “se puoi sognarlo puoi realizzarlo”.

C'è stato un periodo della mia vita in cui non credevo più in nulla, e avevo perso la fiducia nelle mie possibilità

Ho voluto dedicare questa illustrazione alla ritrovata capacità di sognare e di credere in se stessi.

Lo stile però non può mancare ;)

Yumi indossa un meraviglioso abito di Temperley London della collezione Autunno 2017.

Continuerò a pubblicare aggiornamenti dal mio studio su Instagram, perciò continuate a seguirmi

xo


Inside the sketchbook: Valentino Fall 2017 Couture

*post in italiano dopo quello inglese

A week a little bit slower than usual due to the flu I took during the trip to Prague.
Verified my human nature made of flesh and bones (a detail which I often forget), I realize that can also happen to me to spend a whole (long) weekend dragging myself between the bed and the sofa.

And, on top of that, there is the Paris Fashion Week.
Hard, indeed, impossible to keep my hands still.

As soon as I had the strength enough to sit at the desk and hold MY pencil, the urge to draw has taken over.

Last week you glimpsed inside my sketchbook an illustration inspired by Dior's new collection.

Today is Valentino to make me dream: why? Take a look at the end of this post to see my favorite looks and you'll understand. I am never disappointed by Pierpaolo Piccioli, and he is one of my reference points in the fashion world.
It's a bit like any episode of Sex & the City. ;-)

But there is more: I decided to make "Inside the Sketchbook" a weekly appointment, with a new name.

See you on Thursdays, then!
xo

Settimana un po' più lenta del solito, causa influenza presa durante il viaggio a Praga.
Appurata la mia natura umana fatta di carne e ossa (particolare da me spesso dimenticato), ho realizzato che può capitare anche alla sottoscritta di trascorrere un intero fine settimana (lungo) a strisciare tra letto e divano.

E, come se non bastasse, c'è la settimana della moda di Parigi.
Difficile, anzi, impossibile tenere ferme le mani.

Recuperate le forze quel tanto che basta da star seduta e impugnare la MIA matita, la voglia di disegnare prende il sopravvento.

La scorsa settimana avete sbirciato nel mio sketchbook un'illustrazione ispirata alla nuova collezione di Dior.

Oggi è Valentino a farmi sognare: perche? Date un'occhiata alla fine di questo post e capirete. Pierpaolo Piccioli non delude mai, è uno dei miei punti di riferimento nel mondo della moda.
Un po' come una qualsiasi puntata di Sex & the City. ;-)

Ma le novità non sono finite: ho deciso di far diventare “Inside the sketchbook” una rubrica settimanale, con un nuovo nome.
A giovedì prossimo, allora!
xo

Images via Vogue